Edizioni Agemina

Vai ai contenuti

Menu principale:

SASSI SULLA STRADA

NOVITA'

Nicoletta Corsalini e Antonio Ranellucci
SASSI SULLA STRADA
RACCONTI DI DONNE UMILIATE E VIOLENTATE

a cura di Nicoletta Corsalini
Collana - I TIPI
Edizioni Agemina 9788895555713
pagg. 168 Euro 13,000


Nicoletta Corsalini e Antonio Ranellucci, autori di “Sassi sulla Strada”, con questi racconti - in parte tratti da drammatici fatti di cronaca accaduti in un passato non molto lontano nel Molise (soprattutto a Bonefro), - ci parlano della violenza esercitata sulla donna, da sempre oltraggiata, maltrattata, violentata, abusata, uccisa.
Sono racconti  coinvolgenti, appassionanti, che narrano di usi e costumi primitivi, di mariti arroganti e sopraffattori, di padri padroni, bestiali, di donne soggiogate e vinte, sebbene qualcuna sia riuscita a ribellarsi e a vendicarsi.
Leggendoli non si può non riflettere su ciò che oggi, malgrado l’alta evoluzione sociale e la conquistata indipendenza della donna, si sta verificando in modo ancora più grave in tutto il Paese. Si assiste infatti a un fenomeno di recrudescenza della violenza, che spesso si estende ai familiari della donna e soprattutto ai figli.
                                                                                                                      Pina Vicario


NICOLETTA  CORSALINI

Poetessa, narratrice, saggista. Laureata in Italianistica. Nata a Bonefro (CB), ha abitato a Prato per diversi anni. Attualmente, risiede ad Agliana (PT).
Ha pubblicato le raccolte di poesie: “Fiore di Loto”, 1999; “I solchi dei giorni”, 2002; “Di fronte al destino”, 2008, con foto di Tony Vaccaro; “La solitudine delle maree”, 2012, con foto di Andrea Morelli; il saggio: “Oriana Fallaci. Amore vita e morte nelle sue opere”, 2014. Ideatrice e socia fondatrice dell’Associazione Culturale Pratese “Il Castello”, ne è stata presidente dal 1996 (anno della sua fondazione) al 2011.
Suoi testi sono presenti in siti, blog, riviste, antologie e repertori letterari (a cura di S. Guerrieri; G. Nocentini; C. Contilli; G. Gambini; E. Pellegrini; F. Manescalchi; E. Pecora; F. Gurrieri; M. Di Malta; P. Vicario; N. Di Stefano; A. Spagnuolo; ecc.).
È stata intervistata da radio e tv locali e invitata a parlare di poesia nelle scuole. Testi tratti dai suoi libri sono stati letti anche nel programma “Zapping poesia”, condotto da Aldo Forbice, su Radio Uno. Nel 2004 il musicista e compositore greco Sotiris Sakellaropoulos (1952-2010) ha musicato e cantato alcune poesie del libro “I solchi dei giorni”.
Ha conseguito importanti riconoscimenti nazionali e internazionali (Romania, Stati Uniti, ecc.), inoltre, nel 2003, le è stato conferito il “Premio artistico per la cultura: Noi... artisti di questa terra”, Comune di Montorio nei Frentani (CB). L’8 marzo 2014 è stata invitata a raccontare “L’universo femminile, conciliazione tra famiglia, lavoro e creatività”, visto attraverso la scrittura e la poesia nella manifestazione “Donna&Donna”, organizzata dal Comune di Prato e dall’Associazione Dockyart. Attualmente collabora con il sito Literary; con case editrici, curando libri e scrivendo prefazioni; con l’Associazione 50&Più della provincia di Prato, per il settore culturale.

www.literary.it/autore.asp?id/autore=64
www.nicolettacorsalini.it/


ANTONIO RANELLUCCI

Se si chiede ad Antonio Ranellucci dove avrebbe scelto di nascere, senza esitare risponde:
«A Bonefro», e aggiunge con un tocco di ironia, « perché, quando si guarda il mondo dal basso, anche i piccoli sono grandi.»
Difatti, per strana coincidenza, Ranellucci è nato proprio a Bonefro, nel 1943, con la consapevolezza, però, che non ci sarebbe restato a lungo perché nei paesi come quello ci si prepara fin da piccoli a emigrare, frequentando la scuola distrattamente per pochi anni, abituandosi a privazioni e al disprezzo, ma soprattutto sognando.
Ed è così che Tonino si ritrovò giovanissimo a Modena e poi in Canada, a Montreal.
Manovale, saldatore, fotografo... ogni attività lo avvicina un po’ di più al suo destino. Gli anni settanta e ottanta li trascorre tra letture e impegno sociale: partecipando in prima linea a manifestazioni in difesa degli emigranti e ricavandone un breve soggiorno in prigione.
In seguito, sarà presidente di un sindacato nel settore metallurgico, sarà editore di un mensile in lingua italiana rivolto agli operai immigrati, parteciperà a dibattiti pubblici.
Allestirà per diversi anni una rassegna cinematografica "Cinesessanta",  per poi essere il protagonista di un documentario “Mediterranée pour toujours”, sull’immigrazione italiana in Canada.
Antonio Ranellucci continua tuttora a sognare, ma questa volta per ricucire quei lembi di memoria di coloro che portano Bonefro nel cuore.
Ogni racconto è un sassolino che indica la strada verso l’attiva dimora.



____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________



Nicoletta Corsalini
ORIANA FALLACI
AMORE, VITA E MORTE NELLE SUE OPERE
COLLANA: CRITICA LETTERARIA
AGEMINA 978889555720
PAGG. 312 EURO 17,50

Nicoletta Corsalini, appassionata estimatrice di Oriana Fallaci, dopo anni di studio e approfondimento di tutte le opere della grande scrittrice e giornalista, ha tracciato in questo saggio una propria importante e preziosa analisi. Si può dunque affermare che la Corsalini, con tenacia e costanza, è riuscita a ricostruire, a estrarre e ad assemblare, dalla miriade di avvenimenti e fatti storici narrati dalla Fallaci, le caratteristiche prevalenti della sua scrittura, traendone poi e facendone emergere i temi basilari di tutta l’opera e, in modo specifico, “AMORE, VITA e  MORTE”, mai trattati in precedenza con la stessa originalità.
I frammenti, scelti dalla Corsalini con cura mirata, fanno parlare in prima persona Oriana Fallaci. Si individuano così i segni del suo patrimonio letterario, il palpito interiore della narrazione, il piglio ironico, pungente, a volte amaro, i sentimenti, l’amore, le passioni, le delusioni, la paura della morte e la voglia infinita di sconfiggerla, di beffarla in qualche modo.
Gli aspetti più autentici delle inquietudini della scrittrice si colgono attraverso i monologhi, in cui Oriana percorre i momenti più duri e catastrofici della sua vita, lo smarrimento di fronte alla dolorosa perdita di un figlio o dell’amore, e ancora, il timore di fronte alla possibile “morte del sole” che porterebbe alla fine del genere umano.
Ma non basta, mentre la Fallaci parla dei fatti più intrinseci al suo vissuto, e dunque di “amore, vita e morte”, lascia affiorare il tema della guerra sotto un profilo letterario inedito: è la sintesi della sua esperienza diretta nei territori in lotta, dove si capovolgono i valori umani e la vita si perde come un fardello inutile.
Il saggio della Corsalini, dunque - che conta anche su una ricca bibliografia - abbraccia le suggestioni tematiche fondamentali di Oriana Fallaci - sull’amore, sulla vita e sulla morte - senza trascurare mai il profilo storico-letterario della scrittrice, la sua attitudine all’analisi filosofico-profetica e la fertilità inventiva, contrassegnata da momenti indimenticabili di alta liricità.
Tutte caratteristiche che danno una dimensione universale all’opera Orianiana e valore a questo saggio della Corsalini.
                                                                                                                         Pina Vicario



NICOLETTA CORSALINI
Poetessa, narratrice, saggista. Laureata in Italianistica. Nata a Bonefro (CB), abita a Prato per diversi anni. Attualmente risiede ad Agliana (PT). Ha pubblicato le raccolte di poesie: “Fiore di Loto”, 1999; “I solchi dei giorni”, 2002; “Di fronte al destino”, 2008, con foto di Tony Vaccaro; “La solitudine delle maree”, 2012, con foto di Andrea Morelli; un libro di racconti di donne umiliate e violentate,“Sassi sulla Strada”,con Antonio Ranellucci, 2014. Ideatrice e socia fondatrice dell’Associazione Culturale Pratese “Il Castello”, della quale è stata presidente dal 1996 (anno della sua fondazione) al  2011.
Suoi testi sono presenti in siti, blog, riviste, antologie e repertori letterari (a cura di S. Guerrieri; G. Nocentini; C. Contilli; G. Gambini; E. Pellegrini; F. Manescalchi; E. Pecora; F. Gurrieri; M. Di Malta; P. Vicario; N. Di Stefano; A. Spagnuolo; ecc.).
È stata intervistata da radio e tv locali e invitata a parlare di poesia nelle scuole. Testi, tratti dai suoi libri, sono stati letti anche nel programma “Zapping poesia” condotto da Aldo Forbice su Radio Uno. Nel 2004 il musicista e compositore greco Sotiris Sakellaropoulos (1952-2010) ha musicato e cantato alcune poesie del libro “I solchi dei giorni”.
Ha conseguito importanti riconoscimenti nazionali e internazionali (Romania, Stati Uniti, ecc.), inoltre, nel 2003, le è stato conferito il “Premio artistico per la cultura: Noi... artisti di questa terra”, Comune di Montorio nei Frentani (CB). L’8 marzo 2014 è stata invitata a raccontare “L’universo femminile, conciliazione tra famiglia, lavoro e creatività”, visto attraverso la scrittura e la poesia nella manifestazione “Donna&Donna”, organizzata dal Comune di Prato e dall’Associazione Dockyart. Attualmente collabora con il sito Literary; con case editrici, curando libri e scrivendo prefazioni; con l’Associazione 50&Più della provincia di Prato, per il settore culturale.

www.literary.it/autore.asp?id/autore=64
www.nicolettacorsalini.it/



 
Torna ai contenuti | Torna al menu