Edizioni Agemina

Vai ai contenuti

Menu principale:

PORTAVAMO I CALZONI ALLA ZUAVA

NOVITA'


FAUSTINO NERI
“PORTAVAMO I CALZONI ALLA ZUAVA”
Edizioni Agemina 9788895555485
Collana:Memorie e contemporaneità
pagg. 216 Euro 16,00
 
Com’è stato essere giovani in Italia negli anni Cinquanta? E in quella parte di Toscana, tra Arezzo e Firenze, abituata allo scorrere immutabile della vita contadina?
Com’è stato per quella generazione che, nata durante il fascismo e bambina durante una guerra devastante, si ritrovava a crescere mentre ricresceva anche il proprio paese e si ricostruiva sulle macerie?
Il racconto della storia personale di un ragazzo, il suo diventare adolescente e adulto, si lega indissolubilmente alla storia dell’Italia che cerca di rimettersi in moto verso un futuro possibile di libertà e di giustizia sociale per tutti.
Nel dopoguerra tutto era da ricostruire, case e persone, ma soprattutto una mentalità nuova, che abbandonasse le rigidità ideologiche del ventennio per dare forma e sostanza a un paese libero, una giovane Repubblica.
Diventare grandi è un’avventura per chiunque, ma è un’avventura doppia se accade nel momento cruciale di un popolo alla ricerca di se stesso e del proprio destino. Avventura che diventa sfida, quando la strada è nuova e mai percorsa.
La vita che cambia, la scuola, le amicizie, il primo amore, anzi i primi amori, perché sono tanti a quell’età, e l’amore ancora non si conosce bene e si cerca nell’ambito di aspettative irrealizzabili. Le letture, le prime vacanze lontano da casa, il primo lavoro in un mondo del lavoro in cambiamento, difficile da trovare, come il proprio posto nel mondo e la propria indipendenza, la voglia di farsi una famiglia tra mille difficoltà. La po-litica, i partiti, le lotte aspre e le nuove leggi, il sentimento religioso, la povertà mai misera, il futuro che si apre davanti e sembra a portata di mano, basta afferrarlo.
Il libro di Faustino Neri è l’affresco di una generazione della quale non si parla mai abbastanza - e si tiene un po’ nascosta - ma che qui l’autore ripropone con tutta la sua forza vitale come parte imprescindibile della storia di questo paese per fare la differenza con un passato da dimenticare.
Chiara Micheli




 
Torna ai contenuti | Torna al menu