Edizioni Agemina

Vai ai contenuti

Menu principale:

Manuela Fogliazza

autori

MANUELA FOGLIAZZA
“NUDA”
Collana: LA FENICE
a cura di Nicoletta  Corsalini
Edizioni Agemina 9788885433083
Pagg. 104 Euro 12,00


Non è mai facile mettere “a nudo” la propria anima, scrutarla nel profondo, e mostrarla agli altri senza orpelli, false maschere o ipocrisie. E in questa nostra epoca,“in cui la nudità, del femminile in particolare, è ostentata per convincere, per attirare, per vendere”, per una donna diventa ancora più difficile lasciar cadere i veli dietro ai quali nasconde il suo mondo interiore.
Manuela Fogliazza nella silloge Nuda, grazie alla magia della poesia e al proprio coraggio, ci riesce. “Sveste” la propria anima non solo per compiere un difficile percorso introspettivo, che le permetta di comprendere le motivazioni di scelte che hanno segnato la propria vita e il proprio sentire come solchi profondi, ma anche per dimostrare con un atto provocatorio di non essere uno dei tanti corpi “bellissimi e disabitati” che, per difesa o per paura, evitano di mostrare la loro vera essenza interiore.
Nei versi pieni di armonia e pathos della raccolta dà voce, con disarmante sincerità, alla sua esperienza dell’amore fatta di un miscuglio di gioie e tormenti, certezze e dubbi, di presenze e assenze, e di intensi sentimenti affettivi provati non solo per l’uomo amato, ma avvertiti pure per le persone a lei care. È convinta, infatti, che questo sentimento prevalga su tutti gli altri, poiché noi uomini “davanti all’amore ci arrendiamo/ e non sappiamo dove nasconderci” (Passaggio in India). Amare è per lei un’esperienza totalizzante, che invade ogni recesso del suo essere e che coinvolge corpo e spirito. Ne vive intensamente le trasformazioni, le sfumature, gli umori, convinta che l’incontro fra due individui che scoprono di amarsi è speciale, non casuale; un dialogo, tra due anime affini, le quali devono porsi nude l’una di fronte all’altra.
Il suo canto, propagandosi in molte poesie della silloge, si rivolge a un “tu” indefinito, senza precise caratteristiche fisiche, e diventa espressione delle impetuose vibrazioni emozionali provate in uno spazio di tempo imprecisato, nel quale il suo trascorrere acquista senso soltanto se condiviso con la persona amata, perché quello che passa senza averla accanto si carica di solitudine, dolore, e nostalgia.
 Dalla prefazione di
Nicoletta Corsalini



Nota Biografica
Manuela Fogliazza è nata a Prato  nel 1976. Vive sulle colline di Carmignano (Prato) e lavora come Pedagogista e Mediatore Familiare.
Giornalista pubblicista, ha insegnato Psicologia Sociale presso l’Università degli Studi di Firenze.
"NUDA"  è la sua prima raccolta di poesie.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu