Edizioni Agemina

Vai ai contenuti

Menu principale:

LA TOGA SBIADITA

NOVITA'

LA TOGA SBIADITA
DI ALESSANDRO MARIOTTI
Edizioni Agemina (2010)

Con sguardo fermo e critico, l’autore, il magistrato Alessandro Mariotti,  ci racconta, attraverso la sua lunga esperienza personale, il mondo della magistratura.
E ce lo racconta dall’interno, al di là e al di sopra dei soliti schemi rituali della cronaca giornalistica. Così che ci appaiono, in tutta evidenza, i mali maggiori che affliggono la magistratura, una delle principali istituzioni della nostra Repubblica: corruzione, durata dei processi, scarsi finanziamenti, superaffollamento delle carceri, e molto altro ancora.
Lo sguardo dell’autore è in gran parte negativo e venato di pessimismo, tanto che in conclusione dichiara:
“Non vorrei abbandonarmi a facili profezie, ma non riesco a trattenermi dall’immaginare che, magari dopo qualche condanna in primo e secondo grado, nelle more del giudizio presso la Corte di Cassazione, dopo molti anni di processi, tutto si prescriva, more solito”.
Quindi, l’ideale di una giustizia possibile, che Mariotti aveva coltivato all’inizio della carriera di magistrato, allorché in buona fede sperava, con le sue sentenze di raddrizzare le “cose storte”, si è sbiadito gradualmente, così come il raso della sua toga, divenuto, da nero brillante, color viola sbiadito.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu