Edizioni Agemina

Vai ai contenuti

Menu principale:

GLI ANNI DELLA RICOSTRUZIONE

NOVITA'

Marisa Brambilla – Gianni Fantoni
Gli anni della ricostruzione
Collana: La storia

Edizioni Agemina 9788895555409
Pagg. 296 € 16,00

Dopo Resistenza Liberale a Firenze, pubblicato in occasione del 50° anniversario della Liberazione, e 2 giugno 1946 - Il giorno della Repubblica, gli autori Marisa Brambilla e Gianni Fantoni hanno proseguito insieme la ricerca di documenti e testimonianze sulla presenza dei liberali nella città di Firenze e sui banchi di Palazzo Vecchio. Attraverso le battaglie politiche e amministrative che hanno infiammato gli anni del dopoguerra emerge il quadro vivo di una città che deve ricostruire non solo i palazzi, i ponti, le strade, ma anche il tessuto morale e politico, sfilacciato dal ventennio fascista e dal lungo e devastante conflitto militare. I partiti si riorganizzano e si preparano alle prime libere elezioni a suffragio universale. La partecipazione alle tornate elettorali è altissima sia a Firenze che in Toscana, le decisioni da assumere sono fondamentali per costruire la nuova Repubblica, uno Stato che rinascerà sulle macerie di una guerra dolorosa e che cercherà, nei successivi decenni, di diventare un Paese più moderno, più ricco, più evoluto.
Sono sempre in prima linea nel confronto politico e nell’azione amministrativa anche gli uomini del ricostituito Partito liberale.
A Roma protagonisti nella formazione di molti governi nazionali e successivamente nel dar vita alla prima opposizione non antisistema. A Firenze nel proporsi alla guida della città o nel guidare l’opposizione, sempre attenti ai problemi concreti, leali e combattivi nel confronto con ideologie diverse e lontane oppure con proposte da avversare. Compaiono nell’opera i nomi indimenticabili di Benedetto Croce e Luigi Einaudi, e poi di Giovanni Malagodi, di Nicolò Carandini, di Manlio Brosio, di Gaetano Martino, Pompeo Biondi, Aldo Bozzi, Dino Philipson, Guido Cortese, Francesco Cocco Ortu, Vittorio Badini Confalonieri, Salvatore Valitutti, ma anche i nomi, per limitarsi agli esponenti fiorentini, di Aldobrando Medici Tornaquinci, Vittorio Fossombroni, Eugenio Artom, Emilio Pucci, che ricoprirono ruoli nazionali. E di altri ancora, che parteciparono con impegno alla vita politica e amministrativa della città di Firenze fin dagli anni della Resistenza e della guerra di Liberazione, come Renato Fantoni, e poi Ubaldo Rogari, Eberardo Perrone, e dopo ancora Bettino Ricasoli, Guelfo della Gherardesca, Silvano Berlincioni. Uomini di salda fede liberale, che esercitavano la politica come impegno civile, con passione e competenza. Altri tempi, altri costumi, altra politica.
Dagli anni ’40 agli anni ’60 leggiamo così gli animati dibattiti nei consigli comunali di Palazzo Vecchio, nelle riunioni al partito, nelle battaglie elettorali, sentiremo le voci dei grandi leader politici, non solo liberali, che parlano nelle piazze gremite, nei teatri affollati, alle tribune radiofoniche e televisive e infiammano gli animi degli ascoltatori. La politica come voce che va diretta ai cittadini, agli elettori, al cuore e alla mente degli italiani, voci oggi desuete.
Sono dunque anni importanti quelli analizzati in quest’opera, sono gli anni del dopoguerra e del miracolo economico italiano, ma anche gli anni dei primi governi di centro-sinistra, gli anni dei sindaci Pieraccini, Fabiani, La Pira, Lagorio, Bargellini, il sindaco dell’alluvione, e Bausi, fino a quel 1970 quando, con la faticosa nascita delle Regioni, il quadro complessivo viene a mutare. Ma prima di chiudersi, l’anno 1970 ci lascia una legge importante, una legge che rafforza la libertà di tutti noi, la legge sul divorzio, una vittoria liberale.
La consultazio0ne di archivi e di documenti, la lettura di giornali e riviste, le testimonianze dirette raccolte dalla voce dei protagonisti costituiscono le fonti principali di questa utile ricerca - corredata da una ricca Appendice - che racconta fatti e personaggi che da decenni la storiografia tradizionale cerca di ignorare.





Marisa Brambilla, di origini lombarde, vive ora stabilmente in Toscana, dove è stata per molti anni insegnante di Lettere, poi preside di Licei nell’area fiorentina, sempre impegnata a portare nella scuola progetti innovativi e sperimentali.
È autrice di testi di narrativa e di ricerca storica e collabora a riviste e periodici su tematiche scolastiche e di attualità.
Per la narrativa dell’infanzia ha vinto nel 1991 il Diploma di Merito per l’opera Questa è la storia di Pierino ino, Premio letterario “Il Castello di Lari”, nel 1992 ha pubblicato Storie...così per le Edizioni Agemina.
Con L’avventura ha ottenuto il fiorino d’oro per la narrativa inedita, Premio Firenze-Europa “Mario Conti”, edizione 1993.
Tra le opere storiche ricordiamo: Resistenza Liberale a Firenze, pubblicato nel 1995 per il 50° anniversario della Liberazione e 2 giugno 1946 - Il giorno della Repubblica. Croce e i liberali tra monarchia e repubblica, edito nel 2002, dedicato a Benedetto Croce nel cinquantenario della morte, opere entrambe scritte in collaborazione con Gianni Fantoni.




Gianni Fantoni, classe 1921, partigiano combattente nel Corpo Volontari della Libertà, è figlio di Renato Fantoni, che fu uno dei più attivi e autorevole liberali nel Comitato Toscano di Liberazione Nazionale. Come rappresentante liberale Gianni Fantoni per decenni ha partecipato alle manifestazioni cittadine dedicate alla Resistenza e alla Liberazione, e ha promosso incontri con gli studenti fiorentini, ai quali ha ritenuto doveroso portare i ricordi e le testimonianze della sua ricca esperienza. E’ membro della sezione fiorentina dell’Associazione Volontari della Libertà, nel dicembre 2010 è stato decorato dal sindaco di Firenze Matteo Renzi con una medaglia ricordo, in un affollato Salone dei Cinquecento, alla presenza di autorità, di cittadini, di ex combattenti e familiari. Conserva una ricca documentazione archivistica, già in parte utilizzata per le precedenti pubblicazioni storiche, legata non solo all’attività resistenziale, ma anche ad altri suoi interessi, quali la cinematografia, la numismatica e la ricerca artistica. Nella sua lunga e feconda vita ha svolto  un’intensa attività artigiana legata alla creazione di opere in ferro e rame, portando la sua professionalità all’estero e ricevendone numerosi riconoscimenti.


Gli anni della ricostruzione
Gli anni della ricostruzione
Marisa Brambilla Gianni Fantoni
16,00 € Aggiungi
Torna ai contenuti | Torna al menu