Edizioni Agemina

Vai ai contenuti

Menu principale:

Giuseppe Nardini

autori

GIUSEPPE NARDINI

Un Amore senza fine


Collana: I TIPI
Edizioni Agemina 9788885433144
Pagg. 136 Euro 12,00


 

 

Giuseppe Nardini - noto autore di un libro denuncia - in questo "Un amore senza fine" - il cui titolo è già emblematico dei contenuti narrati - ripercorre la sua vita, dal momento in cui si innamora di Daniela, fino alla improvvisa e dolorosa scomparsa di lei.

È un libro autobiografico, che si legge d’un fiato da cima a fondo, scritto - come afferma lo stesso autore - con la sensazione che qualcuno stesse guidando la sua mano. Quel qualcuno era senza dubbio Daniela, la donna con cui ha condiviso la sua vita, spesso faticosa e febbrile, fra un turbine e l’altro, fra una gioiosa realizzazione e una delusione, ma sempre nel segno del grande amore.

La perdita del lavoro è stata la più dura sconfitta di Giuseppe Nardini, a cui, però, non si è mai assoggettato passivamente, anzi ha affrontato, spesso in modo clamoroso e singolare, tutti gli episodi spiacevoli e intollerabili, piombatigli addosso, senza mai tergiversare, né arretrare.

Così la sua vicenda privata e personale, la solitudine della lotta - quelle stesse prove che ciascun uomo si porta dentro - per Giuseppe Nardini diventano anelito di comunicazione, di divulgazione, e si traducono nella parola scritta e quindi nella partecipazione universale alla sua esperienza umana.

"Un amore senza fine" è una cronaca nuda, schietta, ma sin dalle prime pagine ci fa scoprire il talento narrativo del Nardini. L’azione si svolge in modo incalzante, gli avvenimenti si susseguono in tono vivo e vibrante, e ogni immagine, scaturita dall’impeto espressivo, coinvolge e appassiona come ogni fatto esistenziale. (P. V.)


 

Giuseppe Nardini nasce a Terni nel 1953 da una famiglia operaia.

Fin da giovane ama, da autodidatta, scrivere poesie e racconti. Passa alle cronache quando, nel 1991, a seguito del suo licenziamento,

perché si era rifiutato di scaricare prodotti inquinanti nel fiume Pescara, si incatena ai cancelli della fabbrica per diversi mesi.

Di lui e della sua vicenda si occupano le TV e i quotidiani locali e nazionali con centinaia di articoli.

Nel 2000 decide di narrare i particolari di tutte le vicissitudini della sua vita, in un libro dal titolo "IL CASO NARDINI", ristampato nel 2007.

Attualmente vive a Scafa (PE) dove continua a lavorare come operaio.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu